Tel.: +39 035 661577 | E-mail: gis@gisimp.it
  • Home
  • News
  • Le telecamere termiche per contrastare il Covid-19

Le telecamere termiche per contrastare il Covid-19

Dalla fine del 2019 e, in special modo, con l’arrivo del 2020, anche in Italia l’utilizzo delle telecamere termiche è diventato una priorità nei campi della sicurezza e della videosorveglianza.

Inizialmente pensate per scopi militari, oggi, in piena emergenza sanitaria per via dell’epidemia che ha colpito duramente il nostro Paese, si stanno rivelando una soluzione indispensabile all’interno di aree generalmente più affollate come ad esempio gli ospedali.

In Cina, luogo in cui il virus è stato identificato per la prima volta, le telecamere termiche di videosorveglianza hanno garantito un controllo e una rilevazione della temperatura corporea più efficaci nel momento in cui le persone riempivano zone più popolate.

Un dispositivo, questo, adottato di recente anche dal alcune strutture ospedaliere lombarde e all’aeroporto di Fiumicino.

Ma cos’è una telecamera termica di videosorveglianza?

Una telecamera termica consente, senza contatti diretti, di rilevare con precisione assoluta l’energia o le radiazioni infrarosse emesse da un oggetto o da un corpo umano. Il calore rilevato può individuare e valutare l’eventuale gravità della situazione, distinguendo un corpo umano da altri corpi caldi che si trovano nella stessa area di rilevazione. Attraverso il semplice passaggio di un individuo sotto lo sguardo della telecamera, si può quindi rilevare la temperatura corporea dello stesso, un modo efficace per contenere il più possibile l’espansione ad esempio dell’epidemia in atto in tutto il mondo.

Questo genere di dispositivo, anche per la sua capacità di rilevare a lunga distanza e in ambienti complessi, risulta fondamentale in luoghi pubblici come gli aeroporti, gli uffici, i parcheggi, i centri commerciali e, appunto, gli ospedali, ma può essere incisivo anche in zone più isolate o a rischio incendio e nelle abitazioni. In quest’ultimo caso, la telecamera termica antifurto serve a mantenere in costante sicurezza la struttura.

Le telecamere termiche, possono operare anche al buio e in condizioni poco favorevoli da un punto di vista meteorologico.

Gis al Policlinico San Marco di Zingonia

Gis (Gestione impianti speciali), azienda specializzata da oltre venti anni nel settore degli impianti di sicurezza e di gestione di sistemi complessi e integrati, in Italia è stata una delle prime aziende a puntare sulle telecamere termiche.

Recentemente GIS, oltre ad aver fornito degli scanner termici portatili a diverse strutture sanitarie, ha installato questi dispositivi moderni anche presso il Policlinico San Marco di Zingonia, Policlinico Ponte San Pietro in provincia di Bergamo, in una delle aree più colpite dall’emergenza sanitaria, ottenendo immediatamente dei risultati soddisfacenti nel contrasto al Covid-19.

METTITI IN SICUREZZA